13.000 imprese straniere in Italia

Ecco i dati in sintesi emessi dalla Confesercenti:
– nei primi nove mesi del 2012 le imprese individuali con titolari extra ue crescono di 13mila unità
–  In dieci anni il loro peso sul totale delle imprese è passato dal 2% a quasi il 9%
– Nel terzo trimestre 2012 le imprese individuali registrano un saldo positivo di 5 mila unità di cui l’85% è dato appunto da imprese di immigrati
– Il 44% delle imprese individuali straniere svolge attività di commercio, un altro 26% è nel settore delle costruzioni e un 10% nella manifattura. L’80% delle ditte si concentra quindi in soli 3 comparti, dove anche la crescita malgrado la crisi e’ stata sostenuta.
– Le imprese gestite da stranieri producono circa il 5,7% della intera ricchezza del nostro paese
– Piu’ del 57 per cento delle imprese si concentra in cinque regioni: il 18,6% in Lombardia, il 10,5% in Toscana, il 9,7 circa in Emilia Romagna e Lazio e l’8,6 in Veneto.
– Le provincie con più imprese “straniere”: Prato dove il 37% delle imprese individuali sono straniere, Milano (il 19%), Firenze (il 17%), Reggio Emilia e Trieste

Nuove imprese, nuovi imprenditori…
Per il futuro sarebbe interessante leggere di nuove società, nuovi capitali, investimenti stranieri nel nostro paese…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...